I VINCITORI DEL PREMIO MURANO 2012



VINCITORE DEL PREMIO MURANO 2012 ASSOLUTO


La Commissione Giudicatrice ha deciso di attribuire un ex-quo a due opere realizzate con due differenti tecniche.

DESIGNER: CATERINA MATRICARDI – BRESCIA 
MAESTRO: PAOLO CENEDESE

L'OPERA
IL PROGETTO
Motivazione: si è attenuto al progetto grafico, ha interpretato un disegno che nella sua semplicità sintetizza la perfezione della forma e l’armonia dei tratti. L’esempio di come la lavorazione a lume si stia  guadagnando uno spazio di tutto rispetto tra le tecniche di lavorazione del vetro. Premia dr Luigi Brugnaro Presidente Confindustria Venezia.






DESIGNER: JACOPO GIOLI – ZERO BRANCO (TREVISO)
MAESTRO: SIMONE CENEDESE

L'OPERA
IL PROGETTO
Motivazione: l’opera è armoniosa nelle forme, il sommerso d’effetto ed è ben realizzato molto vicino al progetto grafico. La sensazione è di leggerezza, pur avendo il vaso una massa di vetro consistente.







SEZIONE LUME


DESIGNER: OMER MANCIN – CHIOGGIA (VENEZIA)
MAESTRO: DAVIDE PENSO

L'OPERA
IL PROGETTO
Premia assessore alla Pianificazione Strategica del Comune di Venezia Pier Francesco Ghetti
Motivazione: si è attenuto al progetto grafico ma andando oltre a l’interpretazione immediata.
Ha realizzato con abilità tecnica un oggetto particolare e fashion. Bella l’idea di poterlo usare nella quotidianità.





DESIGNER: ARMINE AGHAYANTS – YEREVAN ( ARMENIA)
MAESTRO: DARIO FRARE

L'OPERA
IL PROGETTO
Motivazione: si è attenuto al progetto grafico, con una interpretazione precisa e puntuale e attenta ai particolari. Buona l’armonia d’insieme tra il soffiato e la modellazione a lume.








SEZIONE VETROFUSIONE


DESIGNER: FEDERICA FULICI – MESTRE (VENEZIA)
MAESTRO: FRANCO E MAURO PANIZZI

L'OPERA
IL PROGETTO
Premia l’Assessore alle Attività Produttive della Provincia di Venezia Lucio Gianni
Motivazione: si sono attenuti al progetto grafico, ma attraverso un’interpretazione originale che rende l’oggetto dinamico nella sua regolarità e simmetria. Un oggetto versatile da cui emerge la trasversale competenza nell’incisione, molatura e fusing.




DESIGNER: CARLO D’ORTA - (ROMA)
MAESTRO: FLAVIO FUGA

L'OPERA
IL PROGETTO
Motivazione: si è attenuto al progetto grafico, ottima abilità tecnica, indiscussa attenzione ai particolari e alle proporzioni.  Maestro che riesce a portare nel vetro il suo particolare gusto pittorico e senso estetico oltre che approfondita conoscenza dei materiali.





SEZIONE MOLERIA

DESIGNER: ARMINE AGHAYANTS – YEREVAN (ARMENIA)
MAESTRO: MATTEO SEGUSO

L'OPERA
IL PROGETTO
Premia Prof. Giovanni Sarpellon Presidente Associazione per lo studio e lo sviluppo della cultura muranese
Motivazione: si è attenuto al progetto grafico, attraverso un intervento sottile e preciso che ha valorizzato l’opera rendendola animata. Si evince una approfondita conoscenza delle diverse possibilità della lavorazione a freddo.




DESIGNER: GINO FILIPPESCHI – MONTEPULCIANO (SIENA)
MAESTRO: FRANCO E MAURO PANIZZI



L'OPERA
IL PROGETTO
Motivazione: si sono attenuti al progetto grafico, riescono a dare movimento, giocando sui vari piani della superficie in maniera minimalista senza snaturare l’oggetto.  






SEZIONE FORNACE


DESIGNER: TONI PACI - VENEZIA
MAESTRO: FRANCESCO BADIOLI

L'OPERA
IL PROGETTO
Premia il maestro vetraio Pino Signoretto
Motivazione: si è attenuto al progetto grafico, un’opera che mette in risalto la capacità nella lavorazione a massello, la scelta della satinatura in contrasto con l’uso del nero creano un forte impatto estetico. L’opera risulta equilibrata nell’insieme.







DESIGNER: GIANNA MOISE
MAESTRO: GIANNI SIGNORETTO
VETRERIA: SIGNORETTO LAMPADARI

L'OPERA
IL PROGETTO
Motivazione: si è attenuto al progetto grafico, ripercorrendo la tradizione veneziana della decorazione floreale nella interpretazione più classica. Il vetro che diventa luce così come la tecnica si abbandona all’estetica.





PREMIO SPECIALE MARIN

Lo Special Partner Marin ha identificato un progetto grafico, in qualche modo collegato all’attività dell’azienda stessa, tra quelli selezionati dalla Commissione Giudicatrice ma non realizzato. L’opera in vetro realizzata dall’Abate Zanetti sarà esposta dopo la mostra all’interno dell’azienda a Mogliano

DESIGNER: Emiliano Donaggio
MAESTRI DELLA SCUOLA DEL VETRO: ELENA ROSSO - NICOLA MORETT I

L'OPERA
IL PROGETTO
Motivazioni: è per noi motivo di emozione ed orgoglio appoggiare la rinascita di un'iniziativa meravigliosa e di alto valore, che racchiude in sè storia, cultura, arte, duro lavoro e maestria, valori che la nostra azienda cerca di vivere quotidianamente.









* FOTO BY STUDIOPOINTER


I PROGETTI SELEZIONATI DEL PREMIO MURANO


Condividi su Facebook

REGOLAMENTO

Per informazioni: premiomurano@abatezanetti.it


Art. I OGGETTO DEL CONCORSO
La Scuola del Vetro Abate Zanetti, in collaborazione con l'Associazione per lo studio e lo sviluppo della cultura muranese, indice un concorso per la creazione di opere eseguibili in vetro dai vetrai di Murano, secondo le tecniche della loro arte.

Art. II FINALITA' DEL CONCORSO
Il premio è indetto allo scopo di incrementare e valorizzare la tradizione artistica del vetro di Murano, in modo da offrire un momento d'incontro tra l'arte contemporanea e i vetrai muranesi.

Art. III PARTECIPAZIONE AL CONCORSO
Possono partecipare al concorso artisti di qualsiasi nazionalità dei settori delle arti figurative e vetrai muranesi.
La partecipazione può essere individuale o collettiva.
Il concorso si svolge in quattro fasi:
1 fase: gli artisti presentano in forma anonima i loro progetti grafici per opere da eseguire in vetro;
2 fase: la Commissione Giudicatrice seleziona al massimo trenta progetti atti ad essere eseguiti in vetro;
3 fase: i vetrai muranesi scelgono fra le opere selezionate quelle che intendono eseguire in vetro;
4 fase: la Commissione Giudicatrice assegna i premi ad artisti e vetrai.

Art. IV PRESENTAZIONE DEI PROGETTI
Entro le ore 18.00 del 31 maggio 2012 gli artisti dovranno far pervenire - a proprie spese e rischio - i progetti elaborati all'indirizzo “Scuola del Vetro Abate Zanetti,Calle Briati 8/B, 30141 Murano – Venezia” con indicazione PREMIO MURANO 2012.
Per i progetti inviati tramite posta la data di spedizione certificata del timbro postale vale come data di consegna.
I progetti dovranno pervenire in plico anonimo sigillato e contrassegnati da un motto o da un numero a 6 cifre.
Il modulo di iscrizione al concorso sarà scaricabile sul sito www.abatezanetti.it.
Il modulo di iscrizione va compilato in tutte le sue parti e chiuso in busta (senza alcuna indicazione esterna) e inserito all'interno del plico. Sul modulo di iscrizione dovrà essere riportato il motto o le 6 cifre.
Nel caso di spedizione postale, il plico anonimo e la busta chiusa dovranno essere contenuti in un secondo involucro esterno sul quale potranno essere scritte le indicazioni richieste dall'amministrazione postale. Tale involucro sarà distrutto dalla Segreteria Generale della Scuola del Vetro Abate Zanetti prima di consegnare alla Commissione Giudicatrice il contenuto.
La busta con il modulo di iscrizione sarà aperta solo dopo che la Commissione Giudicatrice avrà emesso il suo verdetto.

Art. V CARATTERISTICHE DEL PROGETTO
Nessun vincolo viene messo all'ideazione del progetto tranne quello che possa essere riprodotto in vetro secondo le tecniche muranesi. I progetti dovranno riferirsi ad oggetti di dimensioni tali da poter comunque essere contenuti in un parallelepipedo di misura non superiore a cm 30x45x30.
Gli artisti dovranno presentare l'elaborato su foglio di formato cm 35 x 50. Fogli di altro formato o oggetti già realizzati in qualsiasi materiale verranno respinti. I colori dei bozzetti non potranno essere ritenuti strettamente vincolanti agli effetti dell'eventuale esecuzione.

Art. VI COMMISSIONE GIUDICATRICE
Sarà composta da 9 membri e deciderà a maggioranza semplice.

Art. VII SELEZIONE PROGETTI ARTISTI
La Commissione esaminerà i progetti sotto il profilo estetico e tecnico, accertando la rispondenza allo spirito del bando di concorso Premio Murano 2012 e procederà alla selezione di un massimo di 30 progetti.

Art. VIII ESECUZIONE DELLE OPERE IN VETRO
I vetrai muranesi partecipanti al Premio Murano 2012 sceglieranno a loro giudizio quello fra i progetti selezionati che intendono realizzare in vetro e lo presenteranno in forma anonima alla Commissione Giudicatrice, contrassegnandolo con un motto o cifra. Tale motto o cifra dovrà essere riportato anche nell'apposito modulo di iscrizione al concorso scaricabile sul sito www.abatezanetti.it.
Il modulo di iscrizione va compilato in tutte le sue parti, firmato e inserito in busta chiusa (senza indicazioni esterne) e consegnato unitamente all'opera. Il modulo dovrà avere allegata anche una foto dell'opera.

Art. IX ATTRIBUZIONE DEI PREMI
La Commissione Giudicatrice esaminerà le opere in vetro e assegnerà:

Premio Murano 2012: € 5000,00 di cui € 2000,00 per l'artista e € 3000,00 per il vetraio.

N.2 Premio Murano - sezione Fornace: € 1500,00 ciascuno di cui € 500,00 per l'artista e € 1000,00 per il vetraio.

N.2 Premio Murano - sezione Lume: € 1500,00 ciascuno di cui € 500,00 per l'artista e € 1000,00 per il vetraio.

N.2 Premio Murano - sezione Vetrofusione: € 1500,00 ciascuno di cui € 500,00 per l'artista e € 1000,00 per il vetraio.

N.2 Premio Murano - sezione Moleria: € 1500,00 ciascuno di cui € 500,00 per l'artista e € 1000,00 per il vetraio.

I premi non saranno in denaro ma in medaglie d'oro del valore del premio.

Art. X PROPRIETA' DEI PROGETTI E DELLE OPERE
I progetti e le opere in vetro premiati diventeranno di proprietà esclusiva della Scuola del Vetro Abate Zanetti che acquisterà, con la corresponsione del premio, tutti i diritti d'uso e di pubblicazione, riservandosi esplicitamente il diritto di farli conoscere presso il pubblico con formule legate alla propria immagine.
I progetti non premiati rimarranno di proprietà degli artisti, così come le opere in vetro non premiate rimarranno di proprietà dei vetrai che le hanno eseguite.

Art. XI UTILIZZATORE DEI PROGETTI SEGNALATI
La Scuola del Vetro Abate Zanetti si riserva la facoltà e il diritto di organizzare eventuali mostre e di pubblicare, dove riterrà più consono, sia i progetti e le opere premiati sia quelli selezionati dalla Commissione Giudicatrice, con indicazioni delle generalità dell'artista e del vetraio senza nessun corrispettivo economico. Gli artisti e i vetrai sottoscrivendo il modulo di iscrizione al premio autorizzano la Scuola del Vetro Abate Zanetti a esporre i progetti e le opere in vetro e alla pubblicazione nei termini sopra espressi.
Essi si impegnano inoltre a non ritirare o sostituire tali progetti e opere prima che la Scuola del Vetro Abate Zanetti dia comunicazione in merito alla loro disponibilità. Pur rimanendo proprietari esclusivi dei progetti e opere, gli autori degli elaborati selezionati dalla Commissione Giudicatrice riconoscono esplicitamente alla Scuola del Vetro Abate Zanetti il diritto non esclusivo di riproduzione e di concessione a terzi di tale diritto, senza scopo di lucro, al fine di pubblicizzare il Premio Murano e le manifestazioni ad esse collegate.
Tutti i progetti e le opere realizzate in vetro per il Premio Murano 2012 verranno esposti presso la Scuola Grande della Misericordia a Venezia e/o presso la Scuola del Vetro Abate Zanetti durante il periodo della Biennale Architettura 2012.

Art. XII RESTITUZIONE DEI PROGETTI E DELLE OPERE
La Scuola del Vetro Abate Zanetti non provvederà alla rispedizione dei progetti e delle opere in vetro.
Tutti i progetti e le opere in vetro dovranno rimanere a disposizione della Scuola del Vetro Abate Zanetti fino al 31 dicembre 2012.
I progetti e le opere potranno essere ritirati dal 15 gennaio 2013 dall'Autore o da una persona munita di delega scritta direttamente presso la sede della Scuola stessa. Il termine ultimo di ritiro è fissato per il 15 febbraio 2013.
Tutte le opere in vetro dovranno comunque rimanere a disposizione della Scuola del Vetro Abate Zanetti per un anno dalla data di premiazione, in modo da permettere la realizzazione di mostre nazionali e internazionali.

Art. XIII RESPONSABILITA'
Sottoscrivendo la domanda di partecipazione gli artisti e i vetrai riconoscono che la Scuola del Vetro Abate Zanetti viene liberata da qualsiasi responsabilità nei confronti dei progetti ad essa affidati e inoltrati. Perciò essi assumono a loro carico tutti i rischi e danni, compreso il furto, che i progetti possono subire dal momento della spedizione. Qualora gli artisti intendano assicurarsi contro i rischi, dovranno provvedere direttamente e a proprie spese.

Art. XIV GARANZIE
Gli artisti si fanno garanti dell'originalità dei loro progetti. La persona indicata nella domanda di partecipazione dovrà ottenere dagli eventuali coautori l'assenso a tutto quanto previsto nel presente bando.

Art. XV ACCETTAZIONE DELLE NORME DEL BANDO PER IL PREMIO MURANO
La partecipazione al concorso implica l'accettazione incondizionata di tutte le norme contenute nel presente bando, nonché di tutte quelle stabilite dalle leggi e dai regolamenti italiani vigenti in materia. Per ogni eventuale controversia gli artisti accettano che il Foro competente sia esclusivamente quello di Venezia.


Per informazioni: premiomurano@abatezanetti.it Abate Zanetti - Calle Briati 8/b- 30141 Murano Venezia - Vox. +39.0412737711 - fax. +39.0412737737
C.F./P.IVA 02166780276 - Reg. Imp. di Venezia n. 02166780276 - Cap. soc. 22.205,00 euro i.v. - N. REA VE-200911 | Privacy policy